EDUCAZIONE AMBIENTALE IN SARDEGNA
ADOTTA UN ALBERO DI SECHIPE
VISITE GUIDATE NEL TERRITORIO
 

Centro di educazione Ambientale

Lo stagno e il ginepreto di Platamona

 


  Per partecipare è sufficiente compilare ed inviare la scheda di adesione scaricabile dal sito.
 
 
Data:
Dal 14 aprile 2015
Per Informazioni:
Ora:
Dalle ore 9:00 alle ore 12:00
E-mail :
Note:

Partecipazione gratuita.
Le scuole dovranno provvedere al trasporto.


       
 

Lo Stagno ed il ginepreto di Platamona .

Il sito rappresenta un'importante risorsa ambientale dell'intero territorio regionale. Lo stagno si caratterizza per un alto livello di Biodiversità, e per essere un'importante zona di passo o di nidificazione per molte specie di uccelli migratorie e non.

Programma Attività:

    • Visita al Centro di educazione ambientale che ospita una mostra fotografica permanente sull'avifauna della Sardegna ed in particolare dello Stagno di Platamona.

    • Visita guidata dello Stagno: l'educatore ambientale spiegherà agli studenti le peculiarità del canneto, del ginepreto e del sistema dunale.

    • Avvistamento ed osservazione dell'avifauna dai pontili.

LO STAGNO

 

 

Situato fra terra e mare, lo stagno di Platamona gode di una posizione privilegiata che ha favorito lo sviluppo di un contesto ambientale di notevole interesse paesaggistico e ambientale. Si estende per circa 3 km di lunghezza, ed è circondato da una folta vegetazione di suggestiva bellezza. Lo stagno, di origine lagunare, in passato era separato dal mare da una freccia litoranea che, in seguito all’intervento antropico, è evoluta alla condizione attuale. Al suo interno è ancora possibile vedere i resti dell’antico cordone di dune e del ginepreto, oggi in buona parte soppiantato dalla pineta. Nonostante le modifiche apportate dall’uomo, lo stagno si caratterizza per un alto livello di Biodiversità, non che per essere un’ importante zona di passo o di nidificazione per molte specie di uccelli, migratori e non, fra cui alcune rare.

Fra gli uccelli che risiedono in questo delizioso angolo di natura, sono comprese varie specie di anatidi come il Germano Reale e il Mestolone, Folaghe, Svassi ma anche il maestoso Falco di Palude e l’elusivo Pollo Sultano. La rigogliosa vegetazione, è costituita, grazie anche al rimboschimento, da alberi di pino che si alternano al Ginepreto selvatico. Di notevole importanza la presenza di un vasto canneto che costituisce l’habitat essenziale per le varie specie di uccelli che lo popolano. Sono presenti inoltre numerose specie di piante e fiori che in primavera arricchiscono di colore lo stagno, tra cui alberi d’Acacia e Orchidee. La mano dell’uomo ha contribuito a rendere più fruibile il sito, con la creazione di piccole aree pic-nic dislocate negli angoli più belli dello stagno.

Oltre alla creazione di passerelle che si estendono lungo circa i due terzi del perimetro dello stagno, sono presenti anche tre pontili e tre torrette di avvistamento, utili per l’avvicinamento all’acqua e all’osservazione dall’alto delle specie animali presenti. Inoltre, lo stagno è dotato di una cartellonistica fotografica, che si diffonde nelle diverse zone, per fornire informazioni di tipo storico, educativo e ambientale riguardanti lo stagno stesso. Inoltre, nel caseggiato all’ingresso, costruito in legno per incastonarsi perfettamente con l’ambiente naturale circostante, è presente una mostra fotografica permanente che propone le immagini dei più belli esemplari animali e vegetali presenti.

 

ANDALAS DE AMISTADE E LA SCUOLA


Il consorzio Andalas de Amistade, intende rivolgersi a chiunque sia interessato alla visita del nostro piccolo parco ma, in particolare, cerca un maggiore riscontro nell’utenza scolastica. Questo perché, il parco oltre ad avere le potenzialità per diventare un sito turistico, è prima di tutto un centro di Educazione Ambientale. Pertanto il nostro lavoro è improntato principalmente sulla sensibilizzazione verso le tematiche ambientali, la conoscenza della nostra terra e l’amore per il nostro patrimonio culturale e ambientale, temi che intendiamo diffondere in modo particolare fra i bambini e i ragazzi delle scuole in quanto “futuri adulti” che saranno chiamati a loro volta a gestire e a proteggere il mondo nel quale viviamo. Per questo nelle nostre attività didattiche oltre a dare nozioni sull’ambiente che ci circonda forniamo anche indicazioni su come viverlo e rispettarlo.Tra i temi trattati oltre a quelli specificatamente legati all’ambiente dello Stagno ve ne sono anche altri che affrontano la tematica ambientale da altri punti di vista, come la Biodiversità e l’annoso problema degli incendi. Infine per offrire un servizio il più completo possibile per ciascuna delle nostre proposte sarà possibile modificare il livello così da adattarsi all’età e alle conoscenze della classe.


 

In collaborazione con

Andalas de Amistade”




 


Galleria fotografica

 

Copyright ©2009 www.adottaunalbero.eu
- Tutti i diritti riservati
webmaster - Note legali